Il governo si affretta a licenziare, per decreto, una norma sul testamento biologico, per bloccare l’esecuzione della sentenza riguardante Eluana Englaro…

…proteste dai settori laicisti più intransigenti del PD: "Non sarà eccessiva l’apertura, in nome del Papa Re?"…

Nota: Signor Englaro, lei non mi conosce e molto verosimilmente, non le capiterà mai di leggere questo blog, sappia comunque che la sua battaglia per restituire a sua figlia Eluana la dignità, è anche una delle pochissime che la restituisca a noi Italiani, costretti a vivere in questo paese di merda. Con ammirazione e stima.

Annunci

19 risposte a “

  1. Sono schifata da questo paese.

    Non riesco a non pensare al padre di Eluana e a non sentirmi stringere dentro per tutto quello che ha passato, prima per la tragedia che ha vissuto e poi per lo squallore di certa gente che da fiato alle trombe in nome di non so quale principio del c***o quando poi belli belli, tutti tornano a casa loro con le loro belle famiglie, con la loro normalità, quando poi invece la tragedia e il dolore è di lui. Come se poi tutto questo per lui fosse piacere, gioia e divertimento.
    Mi credevo una persona tollerante, ma crescendo e vivendo in quest’Italia mi sono scoperta fortemente intollerante. Fortemente.
    Quanta rabbia ho.
    E quanto poco rispetto del dolore altrui c’è.

    zoe

  2. sono d’accordo con il CarCarlo, ubik, brucerai all’inferno, vedrai, e poi ti voglio vedere a fare tutti quei discorsi.

    Non piacerai mai a mia madre!

    sob
    ecceteraecceteraecceteraecceteraecceteraecceteraecceteraecceteraeccetera

  3. Io faccio fatica a continuare a scrivere di Eluana. Ho sentito offese, insulti al padre (al lavoro leggo Avvenire, non vi dico…).

    Penso che occorra il rispetto delle leggi. La stessa destra che attacca i medici che vogliono fare obiezione di coscienza per i clandestini ricoverati da sempre dice agli stessi di fare obiezione sul sondino di Eluana. Un po’ di coerenza….

    Ma.Le.

  4. I left my conscience like a crying child
    Locked the door behind me put the pain on file
    Broken like a window I see my blindness now

    And I need love not some sentimental prison
    I need god not the political church
    I need fire to melt frozen sleet inside me
    I need love

    i need love – Sam Phillips

  5. c’ha ragione il vaticano, c’ha.
    è un atto discriminatorio verso i disabili gravi.

    (per esempio: un individuo sano può fare lo sciopero della fame, un disabile no)

    (eddie)

  6. no poi tra l’altro…

    a prescindere dalla questione sacrosanta che se ho diritto di vivere ho anche diritto di morire

    Non so se ci rendiamo conto dal punto di vista democratico e istituzionale quanto sia pericolosa e grave l’ipotesi di un decreto che annulli una sentenza definitiva…

    spider

  7. Ma perchè, vogliamo parlare di un Ministro, ops, scusate, ministro della sanità che minaccia di ritorsioni le cliniche, in perfetto stile “Soprano’s”, del tipo “Se lo fate saremo costretti a rivedere le convenzioni e i finanziamenti?”
    Su questa questione hanno tentato di tutto, anche la Corte Costituzionale ha dato loro torto.
    E per fortuna che almeno i magistrati sono preparati e lungimiranti (mica tutti, ma un bel po’ si).

    In ogni caso, la cosa che mi colpisce moltissimo è che il signor Englaro NON grida, NON strepita, conduce la sua battaglia (la SUA, non quella di qualcun altro, non pretende di dare voce a TUTTI, come fanno taluni), da 15 anni, con costanza e in silenzio, senza fare conferenze stampa, urlare, manifestare, dire solenni minchiate sulle leggi di Dio e dello Stato, nel rispetto della legge e delle IStituzioni.
    Coloro che contestano il suo diritto, invece, sembrano il pubblico di Maria de Filippi, e, in parte uomini delle istuituzioni, le pestano con il loro atteggiamento.

  8. senza escludere che il signor Englaro, che definirei senza retorica un eroe civile, poteva attenersi alle regole non scritte di questo paese di merda; allungare una cospicua mancia a un’infermiera esperta e chiudere la questione nel silenzio di un reparto di rianimazione. Succede quotidianamente. Tutti lo sanno, tutti tacciono

    Invece il signor Englaro pensava di essere in un paese migliore e ha chiesto (senza strillare) attenzione sollevando questioni di civiltà.

    E’ proprio vero che gli eroi sono intimamente collegati a storie disperate

    spider

  9. La cosa che mi fa ribrezzo, a parte la natura dittatoriale del decreto e la grande bufala che è il progetto di legge sul testamento biologico, è soprattutto la demonizzazione del sig. Englaro.
    Ma voi avete sentito i servizi in tv in cui lasciano parlare perfetti sconosciuti che lo implorano “perchè Eluana voleva vivere!”, le suore ” ce la lasci qui se non la vuole, ci occuperemo noi degli oneri ” come se quel povero padre si fosse rotto le palle di un fardello e cerchi qualcuno che gli paghi le spese mediche.
    Tralasciamo il capitolo internet: ci sono sciacalli ( per me non possono esser definiti diversamente ) che aprono siti e scrivono alla Repubblica.it cose infamanti, millantando confessioni di Beppino Englaro e loro le pubblicano in prima pagina.
    Sono disgustata
    Amen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...