La vera essenza di un uomo…

…è quello che rimane dopo che ti si smagnetizza il Bancomat…

P.S.
Un buon anno ubikuo a tutti!

Annunci

65 risposte a “

  1. buon anno polemico e costruttivo!!!
    per me è cominciato sotto una stella inattesa speriamo che prosegua secondo i miei desideri… tutto sommato sarebbe una bella variazione sul tema!!!!!
    mess#29

  2. Su’ su’… un uomo è qualcosa in più…. molto di più… 😉
    Amico Ubi, tanti auguri di un fantastico 2007, che già inizia bene musicalmente, vero?!!!!!
    Bacioni ranocchiosi, Monia

  3. io il 31 ho visto uomini – uomini? – con le sopracciglia depilate mentre la musica – musica? – strideva con il suo infernale gnic- gnic- gniiiiiic.
    che auspici ne posso trarre, da ciò?

  4. Vedo che ha – finalmente – affrontato il vero senso della vita di un uomo: pagare. E ha risolto la questione in maniera davvero egregia. Una semplice smagnetizzazione e zac, si risparmia! Mooolto meglio della finanziaria: coinciso e diretto. A dir poco Ubikuo!

    Ah: il secondo da sinistra, quello che fa pipì dietro al platano – cosa crede!

  5. Per quella della salma, tutto vero. A volte la vita reale è così oltre ogni possibile invenzione della fantasia… tragicomico, già. W l’ItaGLia!

    Comunque la prossima volta si nascondi melio, che l’abbiamo vista in molti annaffiare l’alberello (modello Giuditta, se non erro)

  6. certo! tu ci porti a mangiare in un localaccio di tua esclusiva conoscenza? Dove esistono solo omaccioni con rudi e incolte sopracciglia e leggiadre fanciulle senza peli superflui?
    (Yukiko per il sociale)

  7. Se Splinder non mi fa scherzi,questo(degiorgioblog)che NON compare è il nuovo Blog personale,ferma restando
    la operatività del DemoCentrista…
    Detto ciò,il Bancomat smagnetizzato
    è equivalente al telecomando con le
    pile scariche… O no?
    Saluti e Buon Anno.

    Marcello De Giorgio.

  8. interessantissime ma pericolosissime
    ecco un quesito ubiquo

    FINO A CHE PUNTO E’ LECITO SPINGERSI NELLA RICERCA DELLA PROPRIA FELICITA’??????

    mess#29

  9. io la vera essenza di me stessa l’ho trovata quando mi si è smagnetizzato il bancomat durante un viaggio in norvegia, per cui ero partita con la bellezza di 10€ in tasca e che nemmeno potevo usare………….. *__*

  10. Amica messaggio # 29, direi che bisogna intendersi sul concetto di liceità:
    Seintendiamo, moralmente accettabile, sino a che la ricerca della felicitànostra non danneggi la felicità altrui,direi.
    Se invece si intende in maniera essenzialmente utilitaristico-razionalista,direi sino a che quresta ricercanon si riveli controproducente (anche in prospettiva)…

  11. trovami un uomo che non fa i rutti e troverai due sopracciglia perfettamente depilate.
    ora, non intendo quelli dotati di spirito invettivo che riescono a dire “ciaoyukicomestaisperoacasa tuttobeneperòcomeseicarinastasera” ruttando, perchè al ciaoyukicom io ho alzato i tacchi, ma un innocente ruttino da birra, che sarà mai…

  12. ubi
    è più grande il vuoto lasciato dalla felicità perduta o quello che c’è quando la felicità non la cerchi neanche più?
    mess#29

  13. si bella la norvegia. io ho fatto lì un vero tour de force con 2 aerei al giorno in programma. molti erano voli interni, in aeroplanini da 12 posti… affascinante ed intenso..
    ah se avessi avuto il bancomat funzionante…!!!!

  14. Oltre al fatto che mi trovo spesso d’accordo con l’amica Vale sul sito dell’amico Stef (ma anche con te quasi sempre :-P)… ora anche i commenti uguali ti ispiriamo… aiutooooo sto perdendo la mia già poca identità!!!! Tu cinico??? Naaaaaa…. ihihihihihihi
    Va beh… mi sa che ci toccherà saltare anche questo concerto dei Malomodo…. e se vi trovassimo un posto dove suonare un po’ più verso l’Emilia?????

  15. Amica messaggio # 29, la nostra conversazione sta diventando un po’ marzulliana…devo anche farmi una domanda e darmi una risposta? 😉
    Comunque, per risponderti direi che è maggore il vuoto di chi non cerca neppure più la felicità, dato che oltre allo spazio vuoto della felicità presente ci assomma anche quello di quella potenziale…olè

  16. ho fatto che grazie al cielo esistono i biglietti prepagati. e pure l’albergo era prepagato. altrimenti avrei dovuto dormire sotto un ponte…
    il dramma è stato quando ho finito i soldi e non riuscivo + a prendere il taxi per i vadi spostamenti……
    ho poi incontrato un anima pia, che sulla fiducia mi ha prestato 300 euro che ho poi restituito al rientro tramite bonifico…
    un viaggio un incubo!

  17. marzulliana o no qui la confusione è infinita
    i quesiti sono talmente tanti da non lasciare spazio alle risposte
    speriamo semplicemente di uscirne ancora in grado di camminare eretti
    magari a testa alta e anche felici…perchè no
    Mess#29

  18. la vera assenza di un uomo è invece un conto in banca che permetta di acquistare un biglietto aereo di sola andata per un posto sì remoto quanto tropicale e un minimo di sostentamento per il resto degli anni a venire..
    buon anno amico ubi

  19. Non c’è nulla nella vita che non meriti di essere preso scherzosamente, ricordatelo, amica messaggio # 29. Potrebbe essere l’unica perla di saggezza che sarò mai in grado di darti 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...