Che poi, tutta questa intelligenza non serve a niente.
Quale il senso di tutto, poi?
Il senso, udito, tatto, olfatto, vista, gusto, cinestesia, senso musicale, del tempo, voi ditene uno e quello c’è.
Quarantamila miliardi di cellule e scommetto che c’è un senso specifico per ciascuna di loro e se uno si mettesse lì a contarli tutti, farebbe la fine del maharaja e della scacchiera, anche se, almeno, non si ritroverebbe in mutande, credo.
Ma se un senso c’è, non è un unico senso, quanto un senso unico.
E’ bello lanciare questi fuochi d’artificio nella notte e tutti posson fare: eeeeh! Ooooh! Però una volta che i fuochi sono spenti che rimane? Dei razzetti bruciacchiati, dei pezzettini scoppiati sparsi qua e là, che se li ritrovi la mattina dopo nella sabbia dici: che schifo! Non è esaltante? No. E sai perchè? Perchè non serve a un cazzo.
Non è che voglia fare una troppo facile metafora sulla natura dell’esistenza, prendetela come un flusso di coscienza, che poi è la traduzione di stream of consiousness, peccato però che coscienza in Italiano abbai un senso leggermente diverso e forse si dovrebbe tradurre con autocoscienza, ma poi ve lo immaginate? Oggi studiamo il flusso di autocoscienza! Effettivamente non si può sentire e così continuiamo imperterriti a studiare un flusso di coscienza, che coscienza non è, voglio dire, avete mai sentito qualcuno dire che gli rimordeva l’autocoscienza?
Ma poi questi discorsi per chi li faccio?
Me e te, mi pare di sentirti rispondere…già, peccato che tu non ci sei e quindi tutto questo non vale.

Tutto ciò solo per dimostrare che so scrivere anche qualcosa di diverso. Anzi, che so scrivere…
…ma intelligenza avrà la "i"?

Nota: Questo post è stato fatto specificamente su richiesta e non avrà altre repliche, almeno non in questa forma, per cui, non vi preoccupate…

Annunci

31 risposte a “

  1. A me è comunque piaciuto…e qualche volta ho osato dire “Mi piacerebbe essere più bella più frivola e più sciocca” è che la risposta è sempre “Ma tu sei sciocca” e me lo dice l’autocoscienza (si scrive con la i?)

  2. una volta nella mia incoscienza mi sono schiacciato le dita nella portiera dell’alfetta due volte differenti…..

    oniricamente direi che sono stato rimorso dalla mia autoincoscienza………

    caro ubi mi sa che la montagna ha partorito un topolino stavolta….
    e si che tanto attendevo codesto saggio

  3. Ubi scusa… non ho capito cosa è stato richiesto… un post sul senso dell’intelligenza, dell’autocoscienza o un delirio pescato random nel tuo cervello? ; ) – comunque bellissimo sto post! – ti linko così non mi dimentico… e se ti serve una badante, io sto cercando il 2° lavoro…

  4. Amico Ubik, sto entrando in una fase paranoica riguardo la possibilità di pubblicare le mie simpatiche musichine su myspace.

    Il problema verte sul fatto che per farlo mi fanno scrivere una lettera in inglese a nonsobenechicazzomai che mi dovrebbe dare il permesso via mail.

    Io, ligio al dovere, lo faccio, ma poi nonsobenechicazzomai mi riscrive dicendo di inoltrare la lettera a nonsobenechicazzomai2 – la vendetta per avere maggiori informazioni.

    Allora io, che ho una dose di pazienza minimalista, a questo punto della favola mi rompo i coglioni.
    E decido autonomamente che le mie musichine le lascio lì e te le farò sentire se mai ci incontreremo, direttamente da CD.

    Peccato, perchè erano molto belle!

    – Amico Musashi

  5. amor, i fuochi te li ricordi. anche se poi ci ono solo razzi bruciacchiati, tu butta i razzi e ricordati di com’eri quando guardavi i fuochi.
    son imbriaga. eeeeee no no queste cose così profonde non mi si addicono, lascia perdere.
    ….fate le selezioni o faccio la raccomandata e passo direttamente a supporter ufficiale??

  6. sa, lei, ultimamente, si pone interrogativi da post colazione a base di kebab
    mio stimatissimo musico intellettuale (non la prenda come offesa, la prego), vede: erasmo da rotterdam (peraltro lettura preferita dal nostro esimio ex presidente del consiglio: che celentano l’abbia in gloria) e l’orologiaio (defunto) vicino a casa mia, in fondo, sostenevano: “che bello esser idioti” (o folli, o ‘mbecilli o quello che vuole lei)
    Che questo sia il segreto?
    Ai poster(i)…

    p.s. non sono più capace di preoccuparmi, devo preoccuparmi per questo?
    (leggi: nozione di sfiducia alla comune coscienza)

    walp

  7. sei un tantiniello criptico, in effetti.
    sai che cosa penso, che se non ha un senso, domani arriverà, domani arriverà lo stesso…

    perdona, questo mi è venuto in mente 🙂

  8. “- Penso, – gli dico ridendo, – che siamo tutti qui a bere e a mangiare per conservare la nostra preziosa esistenza, e che non c’ è niente, niente, nessuna ragione d’ esistere.” (Jean-Paul Sartre)

    Commento al post precedente: crisi di mezza età? Io mi sento ancora una ragazzina!!! 😀

  9. Confessa,hai deciso di anticipare ancora la crisi…
    Mi resta solo una domanda: Chi è che avrebbe speso una fortuna in psicofarmaci?
    Bacio
    dira
    P:S:DETESTO ferocemente splinder…ma perchè nn mi ricoosce?perchè mi rifiuta ora?
    -scene da “C’eravamo tanto amati”-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...